Orari di lavoroLun - Ven 8:30/12:30 - 14:00/18:00Chiamaci02 9729 1834

Impianti di sbavatura

13-Sbavatura-in-Linea-e-Celle-Automatiche-di-Sbavatura22.jpg

9 Febbraio 2017by SerindGamma

Isole di lavoro per lavaggio e sbavatura ad alta pressione

Gli impianti in questione sono realizzati per la sbavatura, il lavaggio, il risciacquo e l’asciugatura di componenti vari, delle dimensioni e materiali di costruzione più variabili, anche con elevato mix di produzione. Nei casi più complessi sono equipaggiati  anche con codici a barre per il riconoscimento dei pallet.
Il sistema si basa sulla pulizia, sbavatura e asciugatura con residui di pulizia molto spinto, avviene esclusivamente all’interno di un solo impianto con l’ausilio di vari trasportatori a seconda del layout preferito o comunque necessario.

Il sistema si basa sul principio dell’alta pressione indirizzata con determinati  parametri contro i pezzi allogiati su pallet presenti all’interno dell’impianto.
Questi pallet sono appositamente studiati per contenere i pezzi e trasportarli lungo tutte le stazioni del processo dell’ impianto.

La costanza di posizionamento dei pezzi sui pallet è garantita da selle e azionamenti idraulici, anche per supportare pezzi di peso rilevante, ottenendo così una costanza di posizionamento duratura nel tempo.
All’interno degli impianti il trasportatore porta i pallet alla prima posizione di lavoro, quella di sbavatura. In questa stazione il pallet viene sollevato e indexato in una posizione fissa e ripetitiva nel tempo. In questa posizione i pezzi vengono serrati e dunque bloccati in automatico


Una volta che il robot antropomorfo di cui l’impianto è provvisto riceve il segnale di pallet pronto al processo, esso segue con precisione assoluta quando il programma gli indica, portando il getto d’acqua ad alta pressione dove le bave devono essere asportate.
Le tipologie sono in genere in linea e l’interfacciamento con le macchine a valle e amonte avviene con dei segnali puliti.

I trattamenti possono essere realizzati in cella di lavorazione o in base al layout richiesto dal cliente e ottimizzato con i nostri tecnici. Esso può essere un processo di sbavatura e pulizia del tipo a passaggio ed in linea, con carico e scarico automatico o un processo dove l’operatore carica e scarica dalla singola posizione e i pallet ritornano a lui in automatico.


12-Sbavatura-in-Linea-e-Celle-Automatizzate-di-Sbavatura22.jpg

9 Febbraio 2017by SerindGamma

Impianti di lavaggio robotizzato

Questi impianti estremamente flessibili, oltre i due modelli standard, possono essere eseguiti in accordo alle specifiche esigenze del cliente, essi possono essere monolavaggio o pluristadio, con soffiatura e susseguente modulo di asciugatura, in linea o a camera.
La camera prerogativa di detti sistemi è estremizzata quando l’utilizzatore non vuole assolutamente avere fermi macchina per il riattrezzaggio e il riposizionamento degli ugelli di lavoro.

Le prove di laboratorio coadiuvate dai sistemi informatici con simulazione tridimensionale a modellazione solida, hanno evidenziato che tale sistema di lavaggio è particolarmente indicato quando i pezzi da lavare sono:

  • Complessi con forme e dimensioni diversificate;
  • Dotati di molti fori ciechi, passaggi olio e camere interne;
  • Di dimensioni anche medio-grandi
  • Sporchi di trucioli e residui di lavorazione
  • Quando la produttività deve essere elevata

Le performance di questi impianti di lavaggio, nella loro configurazione standard, sono garantite da diverse posizioni di lavoro; la macchina lavora così in tempi mascherati

Dopo la funzione di prelavaggio generale e posizionato per fori passanti e ciechi, la posizione interessata dal Robot (con grado di protezione IP 65) ha la prerogativa di scovolare i trucioli nei canali e negli anfratti più nascosti, dove i convenzionali sistemi a spruzzo non possono nulla; Il Robot è provvisto di pinza e di diversi  utensile per il lavaggio (Standard a 120 Bar) e l’eventuale eliminazione di bave, con spazzole abrasive o con alta pressione (500-800 bar). Il tutto è logicamente coadiuvato da una forte filtrazione; in seguito si ottiene l’autoessicazione dei pezzi lavati, tramite un elettroventilatore ad alta pressione e degli ugelli posizionati (per i fori ciechi) per la soffiatura ad aria compressa.



Impianti di sbavatura per spazzolatura e sbavatura meccanica

Il robot esegue un movimento longitudinale.

Verticale alternato ed un movimento orbitale; questo permette di spazzolare anche fori di diverso diametro senza il cambio utensile (sia esso una fresa oppure una spazzola).

Nel trattamento di spazzolatura il porta pezzi è bloccato con innesti di centratura  pneumatici per garantire la posizione del pezzo rispetto al robot, mentre il pezzo verrà automaticamente  bloccato da una staffa mobile a comando idraulico o pneumatico, con tampone sagomato in materiale plastico per non danneggiare il pezzo stesso.

La zona è equippagiata con degli ugelli di spruzzatura orientati sui punti di intervento utensile, collegati con tubi flessibili alla pompa  di alimentazione e ad appositi filtri autopulenti.